GIRO D’ITALIA 2019 - 102esima edizione. Bologna vede già rosa



Il conto alla rovescia per il Giro d’Italia – sabato 11 maggio la corsa prende il via dalle due Torri, con la crono fino a San Luca – è partito. E' cominciato il montaggio del palco in piazza Maggiore, dal quale giovedì 9 in serata saranno presentati sia la manifestazione, sia i corridori. 

Già allestito nella sede di Fico il “quartier tappa”, dove saranno attrezzati gli uffici dell’organizzazione, la sala stampa e l’aula delle conferenze che entreranno in funzione da domani. E a breve si interverrà nella zona dell’arrivo davanti al Santuario per realizzare il podio, gli studi Rai e il settore che ospiterà i mezzi televisivi per la diretta. Sono i tre punti chiave dove pulserà la grande partenza rosa: ovviamente, lo diventeranno anche le strade che la corsa attraverserà sabato con la crono e domenica mattina avviandosi con la seconda tappa verso la Toscana.

I protagonisti del Giro trascorreranno in zona quattro notti, quasi tutti alloggiati alle porte di Bologna. Villanova di Castenaso, Granarolo, Ozzano, Calderara, Zola Predosa e San Giovanni in Persiceto: questi i paesi in cui pernotteranno i team partecipanti e dai quali i vari Vincenzo Nibali (in albergo a Zola), Tom Dumoulin (a Villanova di Castenaso) e compagnia muoveranno venerdì 10 per la rifinitura sulle strade della provincia. Non sul percorso della crono: a San Luca, potranno salire soltanto sabato mattina, quando il tracciato della crono verrà chiuso e si potrà provare il percorso sul quale, alle otto della sera, verrà assegnata la prima maglia rosa di questa edizione.

  • Condividi