Leoni CEA al campo prove di ISQ per la formazione continua e permanente



Saranno oltre 100 i "Leoni" di CEA Squadra Corse che il 10 e l'11 marzo si incontreranno a Savignano sul Rubicone. Insieme a 20 nuovi "aspiranti Leoni" si confronteranno singolarmente, in coppia e in team su diversi scenari a fuoco ed altre tipologie di emergenze alle quali sono chiamati ad intervenire nelle attività motoristiche.

Gli uomini in rosso, inaugureranno il campo prove di ISQ - Istituto Sicurezza e Qualità Organismo Accreditato in Regione Emilia Romagna, per la formazione continua e permanente cod. 11076 - completamente rinnovato nell'area addestrativa in termini di presidi antincendio, simulatori e spazi.

Un re-styling realizzato con una particolare attenzione per l'ambiente circostante in un area notevolmente ampliata per consentire simulazioni su scenari sempre più complessi e aderenti alle diverse realtà aziendali e in pista.

 

I nuovi scenari oltre ad arricchire le modalità tradizionali addestrative rivolte agli addetti antincendio (D.M. 10 marzo 1998), ampliano le opportunità di svolgimento di esercitazioni complesse ed integrate sulle varie tipologie di emergenza, rivolte alle Squadre Aziendali e alle figure individuate dal mondo assicurativo, quali Team Leader/Capisquadra, Addetti alle valvole sprinkler, Addetti alle pompe antincendio, Squadre di recupero e dal nuovo codice di prevenzione incendi (D.M. 03 agosto 2015), quali i Responsabili dell'attività -soggetti che devono provvedere alla formazione delle figure dedicate alla Gestione della Sicurezza Antincendio (GSA) - agli Addetti al Servizio Antincendio, ai Coordinatori degli Addetti Antincendio, e ai Coordinatori di Unità gestionali.

Il campo prove di Savignano è dunque la palestra in cui docenti competenti insegnano come affrontare l'emergenza in sicurezza, utilizzando attrezzature d'avanguardia europea.

Esperti preparati gestiscono percorsi formativi sia in aula per gli aspetti teorici, che in campo per le lezioni tecnico-pratiche, dove i "Leoni" si esercitano su simulatori a fuoco vivo di autovetture, box e paddock.

Ogni anno i corsi sono supportati da strumenti multimediali, come video aggiornatissimi con gli interventi degli ultimi campionati, che illustrano quali tecniche comportamentali assumere per intervenire in pista durante l'emergenza.

Essere "Leoni" è una modalità di vita, in cui si è pronti a condividere molti weekend insieme, lungo i percorsi di gara, con la pioggia, la neve, il caldo dell'estate a vegliare sulla sicurezza di chi corre a forte velocità, pronti ad intervenire, e alla fine di una giornata intensa, ad essere accolti nell'area tecnica CEA dove si dimenticano le tensioni tra profumi e sapori di buoni piatti emiliano romagnoli. Una modalità che da sempre contraddistingue lo stile di accoglienza targato CEA Estintori.

Un sentirsi a "casa", che fa sì che molti "Leoni", se anche si dovessero allontanare dalla Squadra, abbiano il bisogno di tornare, di avvertire quell'inconfondibile spirito di appartenenza perché un vero "Leone" è "Leone" per sempre.

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE

  • Condividi